lunedì 22 luglio 2013

Malvagi e idioti

Chiacchierando tra colleghi, ho scoperto che una società, di nostra conoscenza, ha sul proprio sito falsi annunci di ricerca di personale.
Falsi perché sono gli stessi da anni, nonostante il sito venga aggiornato di frequente.
Falsi perché, in effetti, la loro Direzione sta "valutando" di ridurre il numero dei dipendenti.

Non è la prima volta che 'sti tizi mentono sapendo di mentire: tempo fa, sempre sul loro sito, riguardo una linea di prodotti che avevano venduto a terzi, marchio compreso, l'hanno dichiarato come un outsorcing, cioè merce data in conto lavorazione a terzi; peccato, però, che sul sito del compratore ci fosse scritta ben chiara la verità.
Giochini commerciali, qualcuno potrebbe dire per giustificarli.

Ma questa cosa degli annunci di lavoro falsi è pura malvagità, dare la speranza a delle persone sapendo a priori che è solo una menzogna, è talmente abietto da risultare (quasi) incredibile.

Il motivo di un tale comportamento pare sia essere quello di apparire un'azienda sana e in crescita.
Come se quelli che contano (banche, fornitori e clienti) fossero scemi e non si accorgessero della gabbola.

Quindi non solo sono malvagi, ma anche idioti.



10 commenti:

  1. Bastardi!
    Io mi sono imbattuto in annunci di lavoro che poi ti portano su altri siti dove ti devi iscrivere.
    Alla fine noto che 3-4 siti sono simili, ma cambia solo il nome ed il colore del sito.
    Gli annunci sono sempre gli stessi!
    Bastardi due volte!!

    RispondiElimina
  2. Solita questione: ci fanno o ci sono? :-)
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
  3. e aggiungerei altri aggettivi!!!

    RispondiElimina
  4. Le banche sono più malvagie di loro, ma anche molto meno idiote. Secondo me faranno a quella ditta un [orifizio anale altrimenti detto] come un capannone.

    RispondiElimina
  5. Ne ho preso atto due mesi fa, gli annunci di offerte di lavoro, anche quelli che si ammantano di serietà in quanto neutri, in quanto agenzie per il collocamento, sono una solenne presa per il sedere.

    A farne le spese sono coloro che vanno a chiedere lumi nelle sedi e si sentono rispondere che quelle richieste sono superate da tempo.

    Per queste truffe ai danni di chi cerca lavoro non ci sono ministri a difesa delle fasce deboli, loro si muovono solo se li chiami in causa e per nome, ovvero, ladri.

    Buona giornata Dalle ;-))

    RispondiElimina
  6. @Daniele: non solo ti fanno perdere tempo, ma poi ti riempiono di spam
    @Ruben: qualcuno ci fa, qualcuno c'è, qualcuno entrambi
    @Ernest: sì, e non pregiativi
    @Pyperita: purtroppo
    @Zarro: e ben gli sta!
    @Tina: poi, un giorno, qualcuno andrà lì con un pistola e tutti si chiederanno il perché della tragedia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti il loro obiettivo è la pubblicità.
      Lo spammaggio.
      Non è tanto la perdita di tempo,
      ma l' illusione.
      Quando ti accorgi della truffa, le sfere ti roteano in maniera vertiginosa.
      Sono da denuncia

      Elimina
    2. Per evitare lo spam derivante dalle varie iscrizioni a siti, forum et similia, usa questo servizio e-mail "volante":
      http://www.yopmail.com/it/
      da cui puoi vedere cosa ti mandano se, la prima volta, c'è un link da confermare; dopodiché la casella si svuota automaticamente ogni tot giorni.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.