venerdì 25 maggio 2012

Regalo sì, regalo no

Domani si sposa il figlio del capo e sono due settimane che collegaE è in fibrillazione: cosa gli regaliamo? che cifra vogliamo spendere? gli diamo il regalo in azienda o glielo mandiamo a casa?
Quando ha chiesto a me, ho risposto: io non gli faccio una cippalippa, primo perché non abbiamo mai regalato niente ai colleghi che si sono sposati prima di lui, e sono stati più di cinque negli ultimi anni, secondo perché ufficialmente nessuno ci ha detto niente, lo sappiamo solo tramite spetegules.
Eh, ma non si può, bisogna regalargli qualcosa, ha insistito lei.
Tu fai quel che vuoi, però non contare su di me, ho replicato io.
Ieri ho scoperto, via radio serva, che è stato deciso di regalargli dei fiori.
No, voglio dire, ma quando mai si mandano i fiori allo sposo? Che stiamo scherzando?!
Al di là del fatto che è una roba proprio fuori luogo, ci si fa pure la figura dei pezzenti col braccino corto.
Nonché dei leccaculo.


11 commenti:

  1. Nella tua posizione avrei fatto lo stesso.
    E spero che sia stato allegato un biglietto dove si specifica la tua "assenza".
    Buon weekend Dalle!

    RispondiElimina
  2. noooooooooooooooo... ci sono dei gran cervelli da te! :-)
    buon week
    PS: se avessi ricevuto fiori il giorno del matrimonio, avrei pensato che avessero sbagliato indirizzo!

    RispondiElimina
  3. M-ma.. cose dell' altro mondo!
    Sembra il solito vizio italiano di esser ( come scrivi tu ) leccaculo o forse tendente
    a giostrire l' apparenza nel migliore dei modi.

    RispondiElimina
  4. Sono assolutamente d'accordo con te, e poi l'idea dei fiori è ridicola.

    RispondiElimina
  5. a parte come dici tu che questo regalo manca di buongusto e di buon senso, in particolar modo se non vi ha detto niente, ufficialmente.

    E poi se c'è una cosa che odio è fare la leccaculo, quindi sì al regalo collettivo per il collega, no e poi no al regalo collettivo del parente del capo.

    RispondiElimina
  6. e non è nemmeno gay (forse) :O)
    f

    RispondiElimina
  7. Vorrei proprio sapere che tipo è questa tua collega per fare scelte così sgangherate.

    RispondiElimina
  8. Ma quella che io chiamavo "radio corridoio" non ha comunicato cosa sarebbe stato apprezzato da cotanto figlio?

    Bah...una confezione di viagra sarebbe la migliore soluzione ... malignamente parlando;-))

    Buona giornata Dalle ;-))))

    RispondiElimina
  9. ImpiegataSclerata27 maggio 2012 20:07

    Magari mandano a scegliere il fiorame qualcuno che di fiori non ci capisce un tubo e il festeggiato di trova omggiato di un grosso cavolo ornamentale...

    RispondiElimina
  10. @Teresa: sì, il biglietto privo della mia firma (e anche di quella di quattro o cinque colleghi) c'era; ovviamente il figlio del capo non l'ha letto e ha ringraziato random
    @Ruben: eh, purtroppo abbiamo alcuni geni geniali genialoidi
    @Daniele: ancora un po' e qualcuno si sarebbe offerto come zerbino nuziale
    @Pyperita: ridicola e di cattivo gusto
    @Polly: non si vogliono tirar fuori soldi per i colleghi, non "produce" nulla
    @F.: mah... di spetegules ne son girati
    @Alberto: è una che ha strani modi di vedere le cose, anche sul lavoro
    @Tina: ah, no, il viagra no, poi c'è da faticare
    @Impiegata: ho scoperto dopo che sono state inviate orchidee

    RispondiElimina
  11. Dei fiori ???? migliore l'opzione zero. Ciao

    RispondiElimina