giovedì 18 dicembre 2014

Chevron vs Ecuador

Entro fine mese, la Corte Penale Internazionale dell’Aja esaminerà la denuncia presentata contro la multinazionale petrolifera Chevron. Ove la denuncia fosse ritenuta ammissibile, il massimo dirigente della Chevron, John Watson, potrebbe essere il primo manager a essere processato per crimini contro l’umanità commessi da una multinazionale.
La Chevron è già stata condannata nel gennaio 2012 a indennizzare con 9,5 miliardi di dollari le vittime dei danni ambientali provocati nell’Amazzonia ecuadoriana dal 1964 al 1992, quando operava col nome di Texaco. Questa aveva deliberatamente sversato nei fiumi dell’Amazzonia ecuadoriana 68 miliardi di litri di materiali tossici provocando uno dei più grandi disastri ambientali della storia. La denuncia all’Aja è dovuta al fatto che la Chevron ha finora eluso la sentenza della giustizia ecuadoriana.

Considerando che la Chevron, negli ultimi 3 anni, ha avuto i seguenti utili netti:
- 2011: 27,008 miliardi di dollari
- 2012: 26,336 miliardi di dollari
- 2013: 21,597 miliardi di dollari
non è che la Chevron non ha pagato perché ha problemi di quattrini.
Quindi, se ne deduce che non cacciano i soldi perché ritengono di poterlo evitare impunemente.

Spero tanto che la Corte Penale Internazionale dell’Aja accolga la denuncia e che poi la giustizia dia una batosta memorabile a questa gente. 


5 commenti:

  1. Che aziende e che gente di merda... :-(

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata18 dicembre 2014 08:30

    Dico solo che sarebbe ora che chi delinque paghi. E' l'unico deterrente perchè ciò che è giusto, la morale, il senso civico, il lasciare un mondo migliore per i propri figli (migliore, bah, già lasciarglielo sarebbe una gran cosa) e altra di quella roba lì, non gliene frega una cippa.

    RispondiElimina
  3. Ma quando mai le multinazionali pagano per i disastri che combinano! Meno che mai le multinazionali petrolifere: il petrolio è un "bizznis" troppo grande perché qualcuno osi emettere una sentenza a loro contraria.

    RispondiElimina
  4. Contro i potenti, la batosta memorabile se la prenderà la giustizia. Il caso Eternit ne è il classico esempio, quindi anche quei caproni della Chevron (chèvre=capra, quindi chevron, fate vobis) la passeranno liscia.

    RispondiElimina
  5. Giulio: per non dire di peggio
    @Impiegata: si chiama certezza della pena, ed è certa solo per i poveracci
    @Roosp, @Edwin: razionalmente so che è così, emotivamente spero sempre che le cose cambino in meglio

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.