mercoledì 4 febbraio 2015

Rido per non piangere

In ufficio ci hanno aggiornato il gestionale.
L'update è fatto talmente bene che:
1) quando ci si collega dà errore due volte perché non sono stati configurati correttamente tutti i percorsi
(istruzioni del programmatore: dagli ok, che va avanti lo stesso, e in effetti va);
2) l'interfaccia è gestita da Internet Explorer 9;
3) la schermata di accesso è sfondo nero/caratteri bianchi (piccoli);
4) le finestre sono incorniciate da barre dei menu e degli strumenti grigio scurissimo/caratteri grigio scuro (sempre piccoli);
5) qualunque sia la dimensione del monitor, occupa tutto lo schermo, "coprendo" la barra delle applicazioni di Windows;
6) bisogna far partire il gestionale all'avvio del pc altrimenti poi non va
(risposta alle mie rimostranze: sì, ma è leggerissimo, che fastidio ti dà?; replica mia: vocaboli alquanto volgari).
Alle mie lamentele per i punti 2), 3), 4), 5) mi è stato detto: è un software, lo prendi così com'è e basta.
Ciliegine sulla torta:
1) username e password del gestionale vengono memorizzati in automatico e riproposti ad ogni accesso, se uno cambia l'username, compare magicamente la relativa password;
2) guest guest sono l'username e la password per il successivo accesso a Oracle.

Onde per cui, la mia icona personale del gestionale rimane sempre questa:
una lettiera








8 commenti:

  1. ImpiegataSclerata4 febbraio 2015 08:32

    Ma chi ha dato le indicazioni/direttive al programmatore? Lo scaldabagno quando era ubriaco?

    RispondiElimina
  2. Già solo a leggere "l'interfaccia è gestita da inter(merda)net exploDer 9" (le aggiunte sono mie...) avrei preso quel gestionale e l'avrei gettato nel cassonetto delle immondizie senza la minima esitazione. Forse sarebbe meglio un gestionale commerciale prodotto da una grossa ditta: tanto, da un gestionale all'altro non cambia una beata: svolgono tutti lo stesso compito.

    RispondiElimina
  3. Esistono software ottimi ma chissà perchè vengono scelti sempre quelli più merdosi (forse perchè offrono più mazzette per venir scelti? No, non occorre rispondere...)

    RispondiElimina
  4. Premetto che non so se lavori per un ente pubblico o per un privato; ma in entrambi i casi si gioca sempre al risparmio. Se è un ente pubblico, gli appalti vengono fatti al ribasso estremo, e tanti saluti alla qualità; se è un privato, per risparmiare il lavoro è stato appioppato al cuGGino del capo, che è uno "che sa". In ogni caso, vi ritrovate con un prodotto messo su alla membro di rottweiler da qualcuno che si è limitato a incollare alla bella meglio pezzi presi qua e là, senza un briciolo di analisi né di progettazione.

    RispondiElimina
  5. un software è fornito da un fornitore di solito se ualcosa non va lo si mette a posto male che vada si cambia fornitore ....... ma bisogna avere le palle per farlo f.

    RispondiElimina
  6. Magari è un'dea, ma non è che l'impostazione grafica è un riciclo di un gestionale per delle pompe funebri?

    RispondiElimina
  7. @Impiegata: le indicazioni le hanno date vari capi, nessuno dei quali sa niente del lavoro reale e nemmeno di computer
    @Pergus: eh, ma vuoi mettere come fa figo avere un gestionale su misura...
    @Giulio: è quello che sospetto anch'io, anche se siamo un'azienda privata
    @Udron: non è il cuggino del capo, era un tizio molto bravo a vendersi sino a che spIntaneamente se ne è andato, lasciando in eredità l'accrocchio
    @F.: e anche le competenze per rendersi conto che i dipendenti non si lamentano del software per dar aria alle tonsille (e poi chi decide non lo userà mai, quindi chissenefrega)
    @Locomotiva: potrebbe essere, tutto potrebbe essere

    RispondiElimina
  8. ImpiegataSclerata5 febbraio 2015 08:25

    Quindi era meglio lo scaldabagno ubriaco.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.