giovedì 2 aprile 2015

Vedo, prevedo e stravedo

Ho già scritto degli emettitori di verità incontestabili (e della mia intolleranza riguardo ciò).
L'altro giorno ho avuto a che fare con uno di essi: lo studio che ci prepara le buste paga.
La collega B. mi ha consegnato un loro modulo da compilare e firmare, questo:

Data una veloce scorsa al testo, mi son chiesta: e io che cacchio fritto ne so di quanto sarà il mio reddito complessivo nel 2015? Posso morire domani mattina, vinco al lotto e me ne sto a casa per sempre, tra un tot di mesi posso decidermi/obbligarmi a fare il part-time, la ditta una bella mattina chiude perché i titolari si sono stufati e possono campare di rendita, mi capita un lavoretto da fare nel tempo libero, etc. etc..
Chiesti lumi alla collega B., lei mi ha risposto: fai una supposizione del tuo reddito nel 2015.
No, ho replicato io, questi vogliono una dichiarazione, mica un'ipotesi. Cioè, secondo loro, devo conoscere il futuro. E pure preciso.
Ho chiesto alla collega B. cos'avesse dichiarato lei e in base a cosa.
Risposta: beh, io ho interpretato la domanda...
Ci ho rimuginato sopra un po' e poi ho scritto quel che mi pareva giusto.
E cioè questo:


Sono curiosa di vedere le reazioni dello studio.
Secondo me, non ce ne saranno proprio.

9 commenti:

  1. Se non mi ricordo male quella roba lì serve, in pratica, solo a scegliere quante tasse pagare subito, poi il saldo lo fanno l'anno dopo sul dato reale.

    RispondiElimina
  2. Nessuna reazione - compreso il fatto che decideranno che a te non spetta alcun credito d'imposta.

    RispondiElimina
  3. io penso che certi studi siano decisamente specializzati nello scrivere cose del genere... cmq grande risposta

    RispondiElimina
  4. Che donna polemica....
    per chi ha uno stipendio "fisso" da impiegata non ci vuol tanto a prevedere quale sarà il reddito per l'anno in corso... e per chi teme di essere intorno a quella cifra, per evitarsi poi il conguaglio gravoso a dicembre, basta barrare la seconda casella e rinunciare.
    Per noi che lavoriamo nella gestione del personale, una "dichiarazione " come la tua fa solo cascar le braccia. ...
    tra l'altro non l'ha scritto lo studio, sto fogio, ma l'agenzia delle entrate.
    sai loro cosa ne possono? ????

    RispondiElimina
  5. Cioè, fammi capire: lo studio che vi prepara le buste paga chiede a voi di fare previsioni su quello che sarà il vostro reddito complessivo? Dovrebbero essere loro in grado di effettuare simili calcoli, magari riportando papale papale il reddito del 2014, tanto il reddito non aumenta, se mai diminuisce. Non sono loro a farvi anche i CU, sì, quelli che hanno perso la D?

    RispondiElimina
  6. pazzesco! denuncia anticipata!

    RispondiElimina
  7. @Verzasoft: no, è un'altra pippa
    @Borg: da quel che mi han detto è per la faccenda degli 80 €, quindi se mi spettano me li daranno, altrimenti no
    @Ernest: è che mi sono stufata di subire in silenzio
    @Alessandra: non è il modulo per "spalmare" le detrazioni, è un'altra roba; se cascano le braccia a voi, figurati a me (io non vedo da nessuna parte "agenzia delle entrate", quindi è scelta dello studio di scrivere quel che han scritto)
    @Zenus: e sì, son loro a fare il CU e ne sanno certo più di me
    @Redcat: assurdità tipicamente italiana

    RispondiElimina
  8. Mi sa che ti copio l'idea se sarò costretta...

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.