mercoledì 1 aprile 2015

Ideona

Arriva dai pediatri americani lo stop all'abitudine consolidata di usare cucchiai o cucchiaini per dosare sciroppi e altre medicine liquide da somministrare ai bambini. Mamme e papà dovranno usare le unità metriche (i millilitri o ml) aiutandosi con una siringa tarata 'ad hoc' con cui aspirare il farmaco e rilasciarlo lentamente nella bocca dei figli. Questo per evitare migliaia di casi di sovradosaggio o overdose da farmaci registrati ogni anno tra i bambini e causati da una pessima somministrazione dei medicinali o da bugiardini poco esplicativi, che indurrebbero i genitori in errore.

Scusa Ciccio, ci stanno gli appositi tappi misurini.

I misurini-tazzina, che spesso fanno da tappo alle confezioni, in realtà dovrebbero essere utilizzati solo per versare il liquido che poi sarà aspirato dalla siringa.

E daje con 'sta siringa.
Secondo te, Ciccio, è più facile sbagliare tra cucchiaio e cucchiaino o nel calcolare i millilitri?
Ah, tanto che ci siamo, invece di far comprare millemilioni di siringhe ai genitori, ché immagino siano monouso (le siringhe, non i genitori), che ne dici di obbligare le case farmaceutiche a fare e i bugiardini chiari e semplici?
Mi sembra sia una soluzione più sensata (e meno costosa per le famiglie).


8 commenti:

  1. I merrrregani ogni giorno ne sparano una. Spero che i pediatri italiani dimostrino il buon senso che hanno sempre dimostrato.

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata1 aprile 2015 08:51

    Il fatto che sui bugiardini ci sia scritto il metodo di "somministrazione" delle supposte la dice lunga. E dopo il caso di qualche tempo fa delle intossicazioni da tantum rosa usato come colluttorio (mi pare) non mi stupisco più di nulla.
    Dovrebbero fare i bugiardini a prova di chiunque e magari in carattere un pochettino più grosso. In pratica ti dovrebbero dare le medicine col libretto di istruzini che pesa 1kg.

    RispondiElimina
  3. L'unica cosa che mi stupisce é che questa stronsata incasinacose sia stata pensata in America anziché in Italia

    RispondiElimina
  4. Bene, questo ha appena vinto la nomina a ministro della sanità in Italia.

    RispondiElimina
  5. il problema mi pare stia tra il tappo ed il misurino, un po' come certi problemi di computer stanno tra sedia e tastiera.

    Poi, americano medio + millilitri + siringa = BWAHAHAHAHA

    RispondiElimina
  6. In effetti noi in cucina teniamo abitualmente qualche siringhetta graduata proprio per somministrare le medicine - dagli sciroppi agli antibiotici - ai bambini. Se c'è il bicchierino o il cucchiaino graduato nel flacone, lo usiamo per aspirare il liquido nella siringa. E' la miglior cosa, specie se i bimbi sono a letto con la febbre o stanno giocando. Poi si lava bene e si rimette a posto. Finché le tacche non si cancellano si usa.
    L'amaricani 'nse so' inventati gnente! :)

    RispondiElimina
  7. guarda io dopo le ultime cose che ci sono successe non voglio più vedere le siringhe... solo vecchi metodi

    RispondiElimina
  8. @Tutunz: quanto al buon senso dei pediatri italiani, avrei qualcosa da ridire
    @Impiegata: alla stupidità umana non c'è limite, il libretto potrebbe pesare anche 10 kg e qualcuno farebbe lo stesso una cazzata
    @Verzasoft: ha stupito anche me
    @Penguin: ci sta, ci sta
    @Locomotiva: concordo
    @Santarellina: anche lavandola bene, non sarei tranquilla sulla contaminazione residua nella siringa
    @Ernest: già, ti capisco

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.