martedì 22 dicembre 2015

Non ci siamo

"Il mio contributo al Bambino Gesù è una donazione volontaria, non un risarcimento" resa possibile grazie "ai miei risparmi e ai vari contributi di beneficenza ricevuti negli anni per finalità caritative", ha spiegato Bertone, specificando che pagherà con versamenti a rate.

Scusa, ciccio, com'è che hai ricevuto dei soldi per finalità caritative e ti sono rimasti in tasca?

"La mia vita non è lussuosa come si continua stereotipamente a dire, capisco le insinuazioni che ci possono essere ma bisogna dire che io ho lavorato per tanti anni, e ho avuto un poco di stipendio e poi qualche offerta benevola che ho sempre riutilizzato per aiutare persone in stato di bisogno - ha detto ancora l'ex segretario di Stato vaticano.

Ciccio, non ci siamo: prima dici che i soldi te li sei tenuti tu, poi che li hai dati ai bisognosi.
Allora???

4 commenti:

  1. ImpiegataSclerata22 dicembre 2015 08:50

    Oh, c'è anche da chiedersi come ha fatto a farsi tutti quei "risparmi" visto che un poveraccio normale non riesce ad avere tutti quei dindini neanche se ci si mette d'impegno tutta la vita?

    RispondiElimina
  2. no, niente, non son più capaci di cacciar balle.
    Il loro problema viene tutto da lì.

    RispondiElimina
  3. La chiesa è un baraccone pieno di stronzi come Bertone... Però nemmeno il Papa che si è limitato a vuote critiche mi è piaciuto nonostante tanti lo osannino.

    RispondiElimina
  4. @Impiegata: l'ha detto, ha avuto "vari contributi di beneficenza"
    @Locomotiva: e anche dal fatto che siamo noi più svegli
    @Giulio: il papa fa il suo mestiere, cioè accattare quanti più quattrini possibili per la chiesa

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.