mercoledì 14 gennaio 2015

Darwinismo telefonico

Suona il cellulare, non si riesce a rispondere perché smette dopo uno squillo.
Sul display la chiamata risulta effettuata da un numero sconosciuto, solitamente con prefisso internazionale +373.

Cosa fa un essere umano dotato di un cervello funzionante?
a) scrolla le spalle e pensa chissà chi era? boh, se ha bisogno richiamerà
b) si incuriosisce e cerca in Rete il prefisso +373, scoprendo che è
b.1) della Moldavia
b.2) una truffa, detta ping call
dopodiché, si guarda bene dal richiamare il numero.

Se, invece, uno/a non è capace/riesce a ragionare, richiama subito, così poi scopre un botto di addebito perché la telefonata gli costa 1,50 euro ogni 10 secondi.
E ben gli sta, dico io.


18 commenti:

  1. Chi è causa del suo mal pianga sé stesso. Peccato che così i pirla uccidano soltanto il proprio credito telefonico o il conto in banca: non basta per candidarli al famigerato premio Darwin (darwinawards.com).

    RispondiElimina
  2. Probabilmente sono quelli che vanno in astinenza da telefono e piuttosto che farsi gli affari loro devono e vogliono sapere chi li avrà mai cercati. Per me vale la regola d'oro: mai richiamare un numero che non conosco, se è urgente e necessario richiameranno

    RispondiElimina
  3. Che poi è una truffa geniale anche perchè non è proprio una vera truffa: sei tu che hai chiamato senza informarti! :-D
    Quasi quasi sarebbe da farci un pensierino su... Dopotutto non trovo un crimine separare i cretini dai soldi se lo fai in maniera non violenta e dando modo alla "vittima" di evitarlo facilmente...

    RispondiElimina
  4. ImpiegataSclerata14 gennaio 2015 10:49

    Considerando che le truffe ping call continuano, ci si può immaginare quanti esseri umani dotati di un cervello funzionante ci sono in giro.
    Io mi preoccupo, e molto.

    RispondiElimina
  5. Pirla non è chi, purtroppo non avvezzo alla diffidenza, preme e risponde al vuoto. Capita.
    Dovrebbero essere gli operatori telefonici che, sapendo perchè la rete ci racconta, dovrebbero bloccare certe note numerazioni in arrivo. Fare prevenzione per i deboli.
    E forse dovrebbero essere vietate e impedite certe pratiche poco corrette che ti basta sfiorare un banner o peggio cliccare sulla X che tu pensi cancelli dallo schermo il banner e invece ti ritrovi abbonato ad un video porno da 5 €uro la settimana e per il quale a volte non osi inviare un sms di cancellazione perchè temi non sia in realtà che la conferma all'abbonamento.
    Ed allora cambi numero ...

    Viva l'italia, il paese del libero mercato dei senza diritti .... dei coglioni da spennare, come qualcuno già disse.

    Grrrrrrrrrrrrrr !!! booommmm ... bomba.

    RispondiElimina
  6. E poi partono le catene bufala (stamattina la prima... yawn...) dicendo che di buttare giù e non rispondere (nel senso di alzare la cornetta) perchè vengono addebitati 1,50 €/min.

    RispondiElimina
  7. E' proprio vero che l'eccesso di teNNologia sta frullando i neuroni alla gente. Una volta le truffe telefoniche erano molto più arzigogolate; ora, puff, basta schiaffare sul telefono di qualcuno una bella chiamata non risposta e il gioco è fatto. Però, ci va un minimo di buon senso: se vedi una chiamata non risposta, controlla:
    - se è in rubrica (ti appare il nome anziché il numero);
    - se, in caso contrario, inizia con un prefisso italiano, anche di cellulare.
    Se nessuna delle due condizioni è verificata, quel numero non verrà mai richiamato. Semplice, no?
    (Ma come abbiamo fatto a ridurci così?)

    RispondiElimina
  8. guarda io ormai non rispondo più ai numeri che non conosco... se proprio sono persone che mi devono dire qualcosa al massimo richiamano oppure ti mandano sms... quindi nella maggior parte dei casi si tratta di truffe o vendite.
    Il problema sono le tantissime persone anziane o non utilizzatrici di internet che non sanno queste cose...

    RispondiElimina
  9. Chi è causa del suo mal....

    RispondiElimina
  10. Questi che rispondono a tutti gli squilli non lo sentono il coretto che canta "глупый, глупый"? Poveretti.

    RispondiElimina
  11. Dire pirla è poco, mi pare che sia un anno che si avvisano gli utenti di non richiamare, ma a quanto pare, la folla dei pirla è in costante aumento.
    Buona giornata Dalle.
    Tina

    RispondiElimina
  12. @Trobb: eh, sì, proprio un peccato
    @Ruben: concordo
    @Giulio : se scopri come fare, avvisami ché mi interessa :-D
    @Impiegata: in certi casi, e questo non è uno di quelli, pure io
    @Raccontatore: secondo te, uno che vuol guidare un'auto ma non ha la più vaga idea di come funziona, va in autostrada? No, eh? Ecco è uguale, se non conosci gli strumenti i casi sono 2, o non li usi o prima di usarli cerchi di imparare come si fa. L'incapacità, l'incompetenza, e/o l'inettitudine non vanno difesi, anzi!
    @Verzasoft: ah, be', le catene partono per qualunque cosa, a volte pure sbagliate
    @Mix Max: io do la colpa alla tv,. però non può essere solo quella
    @Ernest: l'ignoranza costa, anziano o no
    @Redcats: ecco, appunto
    @Bubbola: carino stupido scritto in russo :-)
    @Tina: eh, proprio così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, nel caso che conosco non s'è trattato di incapacità od incompetenza, ma di essere stato addebitato senza che ciò sia stato in conseguenza di una scelta.

      Elimina
    2. Impossibile: nessuno ti obbliga a richiamare un numero di telefono. Lo fai solo se lo decidi tu.

      Elimina
    3. possibile. Nessuna chiamata. S'è trovato addebitato € 5,05 con 3 sms.

      Elimina
    4. Vale lo stesso discorso: gli sms li ha mandati lui, mica la fata turchina; la prossima volta ci penserà ben bene prima di mandare altri sms. Si chiama "imparare la lezione".

      Elimina
  13. Il problema sono in effetti i più deboli, che non chiamerei pirla: la persona (più o meno) anziana che ha il cellulare, ormai un oggetto comune per cui non serve chissà quale conoscenza della tecnologia, se vede una chiamata non risposta da un numero sconosciuto la prima cosa che pensa è "oddio magari è successo qualcosa a figlio/nipote/ecc." e richiama; lei non sa nulla di prefissi/internet/truffe, e per me deve essere libera di non saperlo e di poter utilizzare un semplice cellulare. È un discorso analogo a quello di qualsiasi truffa, dal mago ciarlatano, al buon samaritano che porta la spesa in casa e poi la ripulisce, fino alla più bieca rapina: diamo forse del pirla a uno che non si difende davanti a uno scippatore perché non ha imparato le arti marziali? Le autorità (stato, polizia) dovrebbero proteggere i più deboli da ogni tipo di aggressione, fisica, psicologica, più o meno sottile.

    Nick
    (ti leggo ogni tanto ma non ho un profilo di quelli elencati per commentare)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'esempio dello scippatore non mi pare proprio che c'azzecchi con l'argomento.

      La difesa di questi "deboli" non si può delegare ad un'autorità superiore, cosa fai metti un poliziotto badante ad ognuno?
      Se uno non si sa difendere, soccombe.
      A parte che agli anziani non tecnologici basterebbe spiegare cosa non devono fare. O, se il loro cellulare lo consente, programmare la possibilità di chiamare o mandare sms solo a certi numeri.
      In ogni caso, anziani o meno, la pirlaggine non è una giustificazione.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.