giovedì 29 gennaio 2015

Un nuovo tipo di usciere

Una volta esisteva l'usciere, un tizio piazzato appena dentro l'ingresso degli uffici pubblici, ospedali, tribunali et similia.
Il suo compito era fornire informazioni alla gente, tipo a che piano era l'aula XIII  o il reparto cardiologia, in che stanza stava il dottor Tizio o il giudice Caio, e i relativi orari di ricevimento.
Adesso, se va bene, ci sono una pletora di cartelli (di solito preparati e affissi da discendenti di Dedalo).

A Napoli, Francesco Imparato, disoccupato da lunga data, si è inventato il mestiere di usciere esterno.
Con apposito cartello al collo, “Ufficio informazioni a piacere”, cappellino o improbabili parrucche colorate (in base alla giornata), svolge la propria attività davanti all’ingresso del Palazzo di Giustizia partenopeo, fornendo informazioni di ogni genere a chiunque ne abbia necessità: dal come raggiungere un particolare ufficio del centro direzionale sino agli orari degli autobus.
Anche il pagamento è come il servizio “a piacere”. Chi vuole, infatti, può lasciare una mancia per l’informazione ricevuta.
Se serve, poi, è in grado di fornire anche fazzoletti, accendini, ombrelli, blocchetti e penne. È proprio vendendo questa merce che Francesco Imparato ha [...] notato che gli utenti del tribunale gli si avvicinavano più per chiedere indicazioni che per acquistare i suoi prodotti.
Da qui l'idea di diventare un "Ufficio informazioni a piacere".

8 commenti:

  1. A Napoli sono dei maestri nell'arte di arrangiarsi. Perlomeno non è un maestro nell'altra arte napoletana, quella di truffare il prossimo.

    RispondiElimina
  2. Cosa si deve fare per campare... che tristezza un paese che riduce i propri cittadini così.

    RispondiElimina
  3. Questo tizio ha proprio... Imparato (scusa: gioco di parole automatico e inevitabile) a far fronte alla disoccupazione.

    RispondiElimina
  4. ImpiegataSclerata29 gennaio 2015 15:40

    Oggiggiorno per campare bisogna ingegnarsi. E anche tanto.
    Senza contare che anche in taluni posti (a buon intenditore poche parole) dove il portiere c'è, dopo aver chiesto e ricevuto l'informazione tocca sempre girare come trottole per trovare il posto X che si stava cercando.

    RispondiElimina
  5. sono convinto che fa più servizio pubblico lui che altri...

    RispondiElimina
  6. Gli italiani e l'arte di arrangiarsi... Beh, almeno si guadagna il pane facendo qualcosa di utile

    RispondiElimina
  7. @Bazukk: un napoletano onesto, tanto per cambiare
    @Ruben: davvero, mi è venuto un magone...
    @Tarnovski: imparato di nome e di fatto
    @Impiegata: tipo ieri, quando sono andata in Comune
    @Ernest: poco ma sicuro
    @Giulio: e senza pretendere in cambio

    RispondiElimina
  8. Potrebbe diventare un grande imprenditore ,,,,

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.