mercoledì 18 aprile 2012

Vita su Marte?

Secondo il biologo Joseph Miller, dell’Università della California del Sud, negli anni '70 due sonde Viking avrebbero scoperto dei microbi su Marte.
Purtroppo, le tecniche d’analisi utilizzate avrebbero anche comportato il riscaldamento dei campioni a 160 °C, uccidendo i microbi appena trovati.

Si spera che in futuro la Nasa non ammazzi nient'altro.


10 commenti:

  1. Si spera. Ma all'occorrenza, per difesa, zac ai microbi alieni. O almeno si tenterà di fare zac.

    RispondiElimina
  2. Ahahahahaha pasticcioni assassini!!
    Ma possibile che dobbiamo uccidere anche la fauna di altre pianeti?
    O_o

    RispondiElimina
  3. In fin dei conti, sono 'mmericani, sempre e comunque..........

    RispondiElimina
  4. Altri microbi, nel caso, ce li avremmo pure.. :)

    RispondiElimina
  5. Mi ero dimenticato. Nello scandalo della sanità in Lombardia c'era anche una fattura fasulla ma creativa: era per uno studio della vita su Marte.

    RispondiElimina
  6. Perchè quando entrano in ballo gli americani si lasciano sempre dei cadaveri dietro?

    Buona giornata Dalle ;-))

    RispondiElimina
  7. @Alberto: potrebbero essere microbi "buoni" per noi
    @Daniele: non noi, loro
    @Conte: eh, sì
    @Pyperita: :-))
    @Alberto (2): questa non la sapevo, davvero creativi
    @Tina: bella domanda

    RispondiElimina
  8. Resta infatti un mistero come mai la NASA abbia dotato le sonde Spirit e Opportunity di un microscopio per particelle geologiche e non di un microscopio biologico per visualizzare microrganismi...nemmeno la sonda Curiosity (in viaggio verso Marte) ne è dotata...chissà come mai..?!

    Carlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece ne sono dotati!
      Ma ovviamente non lo dicono sennò tutti chiederebbero dei risultati.

      Elimina
  9. NO!! le sonde inviate finora non hnno MAI previsto un microscopio biologico. Le sonde Opportunity e Spirit, così come Curiosity in viaggio verso Marte, sono dotati solo di microscopio geologico!! Il motivo resta un mistero..

    RispondiElimina