giovedì 17 ottobre 2013

Riciclaggio di matite

Una matita assai particolare: quando è quasi interamente consumata, invece di gettarla, si può inserirla (punta in su) in un vasetto con un po’ di terra e, dopo avere innaffiato tutti i giorni, veder nascere una piantina.

Su Amazon.com la confezione da otto matite, in due versioni: erbe aromatiche (basilico, coriandolo, aneto, menta, prezzemolo, salvia, rosmarino e timo) e fiori (tageti e calendule), costa 25$.
Che non è un prezzo per niente a buon mercato se vuoi delle matite (o della semenza), però può essere un'originale idea regalo.
Forse.

5 commenti:

  1. Con tutte le matite che consumea il grande a scuola, mi costerebbe un patrimonio, ma sarei pieno di piantine

    RispondiElimina
  2. mi ricorda due comici credo del drive-in (?)

    -Bella questa giacca: è lino?
    -No, canapa indiana. Appena si consuma sui gomiti me la fumo tutta.

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata17 ottobre 2013 11:12

    Mio nonno buonanima usava le matite per fare TUTTA la settimana enigmistica fino a consumarla quasi interamente E si comprava le bustine di sementi da mettere nei vasi sul poggiolo.
    Uhmmmm... Visto il prezzino avrebbe continuato come al solito.

    RispondiElimina
  4. @Ruben: e avresti mooolti meno soldi :-)
    @Locomotiva: spannometricamente, sì
    @Impiegata: e avrebbe fatto bene

    RispondiElimina
  5. che figata! peccato non avere il pollice verde

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.