mercoledì 22 luglio 2015

L'occhio del padrone...

Ho una farmacia a 200 metri da casa.
Non ci vado perché:
1) quando sei davanti al banco il/la farmacista manco saluta e ti guarda come se fosse infastidito/a dalla tua presenza
2) sono lentissimi
3) c'è sempre una coda pazzesca.

Ho una farmacia (comunale) a 400 metri da casa.
Non ci vado perché:
1) i farmacisti ti lasciano lì ad aspettare mentre cazzeggiano fra di loro, fanno telefonate personali, smanettano con il cellulare, bevono il caffè, leggono il giornale
2) c'è sempre una coda pazzesca.

Vado in una farmacia che dista 1,6 km dal lavoro e 3,0 km da casa.
Raramente trovo code perché sono molto efficienti. Nonché professionali, esperti, gentilissimi, simpatici e assai disponibili.
L'ultimo esempio di come lavorano bene si evince da questo scambio di e-mail:

From: dalle8alle5
To: farmaciaxxx@libero.it
Sent: Tuesday, July 21, 2015 10:05 AM
Subject:: Se possibile, una cortesia
Buongiorno.
Venerdì dovrei venire a ritirare i farmaci prescritti, come al solito, dal mio medico.
Tra questi c'è l'xxxxxx, 2 confezioni (42cpr, 100mg).
Ne prendo mezza compressa al giorno e di quello che mi date usualmente, marca DOC Generici, devo tagliare la pastiglia con il coltello, col risultato che spesso non si rompe a metà esatta o si sbriciola proprio.
Chiedo se, per favore, mi potreste dare il generico di marca Almus in quanto le compresse di Almus si possono dividere in maniera precisa, anche solo con le dita.
Grazie mille.
Cordiali saluti.
dalle8alle5

From: farmaciaxxx@libero.it
To: dalle8alle5
Sent: Tuesday, July 21, 2015   3:41 PM
Subject: R: Se possibile, una cortesia
Ordine eseguito.
Buon pomeriggio.
Alessandra

Alessandra è la titolare, sempre presente e coadiuvata da altri due farmacisti, suoi dipendenti.
Nelle altre farmacie, invece, il titolare non c'è, ci sono solo dipendenti. E si vede.

4 commenti:

  1. Sempre così, in tutti i negozi, mica solo le farmacie: quelli che funzionano sono gestiti direttamente dal titolare. Mi è capitato con la ferramenta; solo che io andavo a servirmi in quella della città a dieci chilometri da casa mia, perché è grande, ha di tutto di più... però dopo la quarta volta che ho dovuto farmi un'ora di coda alla cassa con due diconsi due persone davanti e i commessi che passavano il tempo a cianciare tra loro o a scrivere puttanate su Fessobukko coi loro mer(d)avigliosi tablet senza filarsi di striscio i clienti, mi sono dirottato sulla piccola ferramenta del mio paesello. Buco di negozio a conduzione familiare, talmente piccolo che non hanno lì in esposizione nulla più delle solite cose che vanno a gran richiesta; ma se ordino questo o quell'altro pezzo ai titolari (nonno, padre e figlio) il giorno dopo mi telefonano per dirmi "Guarda che il tuo pezzo è arrivato", anche se è una roba astrusa.

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata22 luglio 2015 10:58

    Quanto il padrone non c'è i topi ballano.

    RispondiElimina
  3. che vuoi di piu ? esiste una "macchinetta" piccola che serve da porta-pillole e contiene una lametta ed un profilo che serve a tagliare in due qualsiasi pillola... di tutti i prezzi ma a 5 euro trovi la migliore, un piccolo cilindro con tappo a lametta ed avvitatore per sbriciolare ma se va bene quello che hai risparmia ;o)
    f.

    RispondiElimina
  4. @Tragg: se non ci sono differenze enormi di prezzo, conviene andare sotto casa
    @Impiegata: e come ballano!
    @F.: ma dài! devo cercarla

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.