martedì 28 luglio 2015

Sergio vs Zio Sam/2

Nel 2013 FCA ha dovuto piegarsi alla NHTSA (l'agenzia governativa statunitense facente parte del Dipartimento dei Trasporti che ha come scopo: "salvare vite, prevenire infortuni in seguito ad incidenti, ridurre il numero di incidenti imputabili ai veicoli") e richiamare un tot di milioni di veicoli con serbatoio malfatto e messo in un punto pericoloso.

Adesso NHTSA ha inflitto una multa di di 70 milioni di dollari a FCA perché rea di non aver tempestivamente fornito un rimedio efficace in tre specifiche campagne di richiamo e di non aver adempiuto a vari obblighi di informazione cui era soggetta in base alla legge Usa.

L'omino col golfino sta imparando, a sue spese, che in America non puoi fare i comodi tuoi e passarla liscia.


5 commenti:

  1. ImpiegataSclerata28 luglio 2015 08:29

    Ma perchè dall'estero non importiamo le cose utili?

    RispondiElimina
  2. "Tu vuo' fa' l'americano"
    ma sei un pirla italiano...

    RispondiElimina
  3. Il caro mister golfino continua a non capire che lo zio Sam è sempre molto più potente di lui, mica come l'Italia, che si piega ai suoi ordini e gli lecca il deretano. Prima o poi gli faranno intendere che il sistema "Io so' io e voi nun siete 'n cazzo" laggiù non funziona; prima o poi, insomma, gli faranno chiudere baracca e burattini - purtroppo, a spese degli stabilimenti in Italia, perché chi strapiffero rileverebbe la ex Fiat?

    RispondiElimina
  4. ach, il diabbolico pinto effect per cui tutte le auto nei film USA esplodono...

    P.S.: mi vedo quelli della NHTSA tipo Men in Black che si presentano "noi salviamo vite".

    RispondiElimina
  5. @Impiegata: vorrei saperlo anch'io
    @Bubb: :-D
    @Daniele: non credo che agli USA convenga far chiudere FCA
    @Locomotiva: non conoscevo l'effetto pinto, grazie; davanti ai Men in Black, immagina l'omino col golfino che si rattrappisce sulla sua poltrona dirigenziale, ah!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.