giovedì 24 settembre 2015

Governo ladro

Premessa:
1) i fondi residui della legge 243/2004 (cosiddetta "Opzione Donna") ammontano a quasi 1 miliardo di Euro;
2) i fondi residui per gli esodati ammontano a circa 500 milioni di Euro (qualcuno dice 3 miliardi, ma non si capisce da dove è stata presa 'sta cifra).

Il 7 agosto è stata annunciata la nuova interpretazione dell'Opzione Donna: il 31.12.2015 è la data in cui si devono maturare i requisiti (57 anni di età e 35 di contributi) come prevedeva in origine la legge e non più la decorrenza della pensione (calcolata con in più un anno di finestra e 3 mesi di aspettativa di vita) come stabilito dall'Inps con due circolari restrittive del 2012.
L'accordo, politico, è stato raggiunto in una riunione tra commissione lavoro della Camera, Inps, ministero del Lavoro, dell'Economia e ragioneria dello Stato.
E anche per la settima salvaguardia degli esodati.
Al termine è stato programmato per il 9 settembre un nuovo incontro per mettere nero su bianco le decisioni prese.

Il 9 settembre, alla nuova riunione, quelli del Ministero dell’Economia hnno detto: stop, fermi tutti! niente "Opzione Donna" e niente settima salvaguardia esodati:.i soldi residui non ci sono più, sono stati usati per fare altro

Cosa altro lo dovranno spiegare stamattina, a partire dalle 8.30, allla XI Commissione (Lavoro pubblico e privato) della Camera.
E dovranno anche dire come hanno distratto i fondi.
Cioè chi cazzo si credono di essere per poter prendere rubare dei soldi e farne quel che gli pare e piace.

In base all'esito dell'incontro di oggi, si saprà se posso andare in pensione il 01.01.2016. E con me altre 6.000 donne.
Se la risposta è no, c'è un'ultima chance: il TAR del Lazio che il 6 ottobre dovrà pronunciarsi sulla class action fatta all'Inps dal Comitato Opzione Donna per le circolari restrittive, definite contra legem persino dalla Camera e dal Senato.

Edit delle 14:30 - il ministro delle Finanze ha risposto con una supercazzola, quindi niente di fatto; l'ultima parola al TAR, il 6 di ottobre




5 commenti:

  1. Camera e senato non esistono più, per il ducetto della domenica che abbiamo a capo del "governo". E nemmeno il TAR del Lazio potrà fare alcunché: siamo tutti umani disarmati di fronte a una scimmia con le bombe atomiche.

    RispondiElimina
  2. mi viene da dire opzione ladro attivata

    RispondiElimina
  3. @Branno: l'immagine della scimmia con le bombe atomiche è inquietante, ma realistica
    @Ernest: precisamente

    RispondiElimina
  4. ImpiegataSclerata24 settembre 2015 21:56

    A loro non frega niente, tanto si beccano lo stesso una lauta pensione per cui non hanno nè età giusta nè versato i necessari contributi. Che schifo.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.