mercoledì 7 marzo 2012

Takkinaggio

Nella terminologia di chat, il takkino (espressamente con le k) è uno che ci prova con tutte cioè un corteggiatore seriale. Lo scopo del takkino è lo scòpo,  punto.
Solitamente abboccano le cosiddette mukke, di cui ci sono varie tipologie (qui descritte), tutte esiziali.

Nel caso di Edna Geisler non trattasi di corteggiamento: un tacchino, vero (cioè un animale pennuto color marron grigino variabile, grande, grosso  e dotato di bargigli, nonché di un brutto carattere), ritiene che la casa e il giardino di Edna Geisler siano il suo territorio, quindi attacca e tenta di scacciare la donna ogni volta che questa si avvicina alla propria abitazione. 
Considerando che l'animale pesa 11 kg, la situazione sta diventando pericolosa.



9 commenti:

  1. Come riporta l'articolo "Un esperto di fauna selvatica, Tim Payne, spiega che il comportamento non è così strano perché i tacchini sono noti per difendere in modo aggressivo la loro proprietà".
    Tristemente attuale in questo paese di sfigati assassini, dove le donne sono viste come proprietà e uccise brutalmente in caso di abbandono o altro.
    W le donne, ancora lontane speranza di un mondo migliore.
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Me lo potrebbe prestare? saprei contro chi scatenarlo:)

    RispondiElimina
  3. Ahahahahaah fortissimo quella delle "mukke" del web!

    RispondiElimina
  4. ImpiegataSclerata7 marzo 2012 11:06

    Se fossi nel tacchino, cercherei di mitigare gli atteggiamenti se no potrebbe anche essere che Edna Geisler, il prossimo Giorno del Ringraziamento, potrebbe decidere di offrire un groooooooosso banchetto ai vicini....

    RispondiElimina
  5. oddio che ridere! Ma abbatterlo no?

    RispondiElimina
  6. Bella differenza fra il takkino e il tacchino.

    Oggi anch'io, in ben altro contesto, nomino questo animale.

    RispondiElimina
  7. quindi festeggerà il giorno del ringraziamento con ancora più gioia

    RispondiElimina
  8. Ci vada piano Edna, prima di stabilire che vorrebbe mangiare quel tacchino, provi a pensare se lui le impedirà di arrivare alla prossima festa del ringraziamento.

    RispondiElimina
  9. @Paolo (Enzo): abbasso i tacchini (e i takkini)
    @Pyperita: la violenza non è giustificata, però quanno ce vo', ce vo'
    @Daniele: triste realtà quella
    @Impiegata: ma il tacchino non se lo immagina proprio
    @Polly: è quel che ho pensato anch'io
    @Alberto: differenza di genere
    @Ernest: lo spero per lei
    @Tina: fucile contro tacchino, non c'è storia

    RispondiElimina