lunedì 12 maggio 2014

Cose perdute

Nella lista dei 161.409 oggetti smarriti sulla metro di New York, diffusa dalla Metropolitan Transportation Authority, risultano:
oltre 9.000 libri
8.482 cellulari
1.696 indumenti intimi
853 anelli
697 computer
400 e-reader
72 passeggini
8 sedie a rotlele manuali
2 sedie a rotelle elettriche
1 coniglietto.

Domande:
1) indumenti intimi puliti o usati?
2) come hanno fatto a scendere/muoversi i possessori di sedie a rotelle?
3) il coniglietto era vivo o morto?

8 commenti:

  1. ImpiegataSclerata12 maggio 2014 08:39

    Belle domande...
    Di roba strana dimenticata ce n'è parecchia:
    http://attualita.tuttogratis.it/curiosita/fotogallery/oggetti-perduti-e-ritrovati-classifica-dei-piu-strani_2217_7.html

    RispondiElimina
  2. 1) Che diavolo fanno nelle gallerie, quando il macchinista s'è dimenticato di accendere le luci nelle carrozze?
    2) Erano gli invalidi che andavano in pellegrinaggio a Lourdes, magari
    3) Mah, meglio non saperlo...

    RispondiElimina
  3. 1) non sono sicuro di voler conoscere la risposta...
    2) penso che nel nostro paese abbiamo parecchi esempi di invalidi non troppo invalidi...
    3) povero coniglietto...

    RispondiElimina
  4. ahahahahahha il coniglietto si era perso! Forse non aveva il biglietto e si è nascosto per evitare la multa

    RispondiElimina
  5. una lista assurda dire, tipicamente americana

    RispondiElimina
  6. in effetti, aveva colpito anche me: come si fa a perdersi delle mutande?
    Dal punto di vista propriamente tecnico, mi pare complesso.

    RispondiElimina
  7. Passeggini? E il pupo dove lo portano 'sti sbadati?
    Mutande: mah. Su un treno normale si spiegherebbero con le soste forzate in galleria a luci spente... ma in metro?
    E il coniglio? Magari era un passeggero pagante, chi lo sa.
    Le sedie a rotelle proprio non hanno spiegazione, a meno che non le abbia lasciate sbadatamente lì qualcuno che si fingeva invalido per ottenere vantaggi indebiti: eh, già, gli yankee non sono mica più onesti di noi, checché ne dicano.

    RispondiElimina
  8. @Impiegata: sono andata a guardare il link, in effetti...
    @Brungmz: :-)))
    @Giulio: il coniglietto preoccupa anche me
    @Daniele: porello, chissà che spavento si è preso
    @Ermest: non so se è tipicamente americana, a me sembra molto plausibile anche da noi
    @Locomotiva: moooolto complesso
    @Zikko Zakko: ci sta

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.