lunedì 24 novembre 2014

Dilettanti

Il giudice di Cassazione Piercamillo Davigo spiega cosa ha fatto il governo Renzi per le ferie dei magistrati: " [...] hanno introdotto un articolo bis per cui le ferie sono di 30 giorni. Però non hanno abrogato il precedente articolo che dice che quei magistrati con funzioni giurisdizionali ne hanno 45. Quindi, solo ai fuori ruolo hanno ridotto le ferie. Nella nuova norma però hanno detto che i giorni devono diventare netti perché finora durante le ferie noi scrivevamo le sentenze. A questo punto, perciò, se diventano nette io devo smettere di fare udienza 15 giorni prima perché in quei 15 giorni devo scrivere le sentenze. E quando finisco le ferie non posso cominciare subito con le udienze perché devo studiare prima i processi e quindi comincerò 15 giorni dopo. Quindi da 45 i giorni sono diventati 75. Le hanno allungate, dilettanti allo sbaraglio, c’è da avere paura".

Anche alle UE devono aver pensato lo stesso riguardo ai dilettanti allo sbaraglio, tant'è che Federica Mogherini (altra bella pensata di Renzi), pur essendo Commissario agli affari esteri dell'Unione Europea, non è presente al negoziato nucleare tra l'Iran e il cosiddetto «5 più 1», le cinque grandi potenze rappresentate nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (Usa, Russia, Cina, Inghilterra e Francia). 
Al suo posto c'è Lady Ashton, sua predecessora che ha terminato, in teoria, l'incarico il 31 ottobre.
Questo perché, quando si è cominciata a ventilare l'idea della Mogherini, i rappresentanti di Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Inghilterra e Germania si sono affrettati a ratificare un documento che chiedeva all'Unione Europea di lasciare il ruolo di mediatore nelle mani della Ashton almeno fino al 24 novembre.
E se il negoziato verrà, come pare, prorogato per alcuni mesi, sarà sempre la Ashton a seguirli, in quanto lei stessa ha già detto: «Mi è stato chiesto di continuare fino a quando il lavoro sarà concluso».
Con buona pace di una accondiscendente e remissiva Federica Mogherini lasciata a scaldar la poltrona dell'ufficio di Bruxelles.

Natangelo



10 commenti:

  1. Altro che Lady Pesc... lady pesc.heria!!!

    RispondiElimina
  2. Dilettanti che stanno distruggendo l'Italia. E noi boccaloni che glielo lasciamo fare; appena fuori confine, questi dilettanti sarebbero già stati appesi nella piazza principale di qualche città.

    RispondiElimina
  3. bah.
    1) che i giudici durante le ferie lavoravano (scrivevano le sentenze) non ci credo neanche un po'.
    2) possono farlo anche adesso, di lavorar durante le ferie, nessuno glielo impedisce.
    Che il governo renzi faccia schifo ci siamo, ma ancora una volta mi pare che per attaccarlo (e la magistratura è già furibonda con lui perchè apparentemente vuol fare dei tagli al settore) debbano usare una storpiatura della realtà.

    RispondiElimina
  4. ma lui ha il consenso ragazzi!

    RispondiElimina
  5. Loro sono i dilettanti, ma allo sbaraglio ci stanno mandando noi. Ci andranno di mezzo pure loro, però: se crolla la nazione, loro finiscono sotto le macerie.

    RispondiElimina
  6. Politicamente contiamo come il 2 di briscola ma ci va anche bene così...

    RispondiElimina
  7. @Ruben: lei non ha colpe, è chi l'ha mandata lì il responsabile
    @Broff: esatto, noi boccaloni
    @Verzasoft: beh, intanto da 45 i giorni sono diventati 75, alla faccia del ridurre
    @Ernest: ma anche no
    @Ceferino: che anche loro finiscano male ho parecchi dubbi, noi sicuramente sì
    @Redcats: sì, purtroppo sì
    @Giulio: il problema è proprio quello
    @Impiegata: & SOB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente finiscono male. Quando il sistema che ti ha permesso di mangiare gratis ti crolla sotto il sedere, cosa fai? Nessuno di questi tizi ha mai svolto un'ora di lavoro serio nella propria vita; se il sistema dovesse smettere di sostentarli sarebbero completamente persi: non riuscirebbero nemmeno ad allacciarsi le stringhe delle scarpe da soli.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.