giovedì 12 marzo 2015

Il nuovo che avanza, all'indietro

Comunicato Stampa Poste Italiane: Presentato il nuovo Piano Strategico a 5 anni. Un unico Gruppo integrato, focalizzato su 3 aree: Logistica e Servizi Postali, Pagamenti e Transazioni, Risparmio e Assicurazioni, in grado di offrire servizi di qualità trasparenti, facili da usare e che migliorino la vita delle persone.
CAIO: "POSTE 2020: PERSONE, CRESCITA E INNOVAZIONE. VOGLIAMO ESSERE ARCHITETTI DI UN’ITALIA PIU’ DIGITALE E PIU’ SEMPLICE".

Tradotto: chiusura di 455 uffici postali e la riduzione degli orari di apertura (pare, con chiusure a giorni alterni) in circa 608 uffici.

E il Governo che fa?
Interpellato al riguardo da SEL, il ministro dello sviluppo economico Federica Guidi, competente anche per le materie del vecchio ministero delle Poste e Telecomunicazioni, [...] si è purtroppo limitato a rendicontare un incontro tra il sottosegretario e gli amministratori di Poste Italiane, nel quale l’azienda ha confermato il piano di chiusura, accompagnandolo a generiche assicurazioni sulla qualità del servizio complessivo.

Tradotto: se ne lava mani e piedi.


11 commenti:

  1. Il nuovo che avanza? E mettiamolo in frigo prima che vada a male.
    (Puah. Questo "governo" è già abbondantemente putrefatto.)

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata12 marzo 2015 08:46

    Ridurranno gli uffici postali, quelli rimanenti avranno orario ridotto, sicuramente aumenteranno ulteriormente le tariffe postali, ho letto sul giornale che (pare) consegneranno la posta a giorni alterni = (secondo loro) aumenterà l'efficienza.
    Ma sono davvero convinti che dire s......e colossali basti per infinocchiare la gente facendole credere che 2-2 fa 6?

    RispondiElimina
  3. Già in posta c'è una coda infinita, se mi riducono gli orari siamo a posto... Corrieri anche per spedire un pacchettino

    RispondiElimina
  4. Pensa a tutti i vecchietti che prima avevano l'ufficio "sotto casa" e magari da domani si ritrovano a fare chilometri per ritirare l'agognata pensione?

    RispondiElimina
  5. ImpiegataSclerata12 marzo 2015 11:24

    Commento 2:
    E poi hanno pure detto che assumeranno altro personale (a fare che se diminuiscono uffici e orari?). Il non plus ultra del non-sense.

    P.S.
    Poi dove vogliamo mettere che una volta veniva un solo postino e faceva tutto mentre adesso ne arriva uno per la posta normale, uno per le raccomandate, uno per le assicurate, uno per gli atti notificati, uno per i telegrammi... E' un continuo squillo di campanello, in ufficio. Della serie ottimizziamo per evitare gli sprechi, sì, proprio. CHE OO!

    RispondiElimina
  6. Continuano a tagliare i servizi per il cittadino e non toccare tutti gli uffici inutili dediti solo alla burocrazia fine a se stessa...

    RispondiElimina
  7. io rivoglio il mio postino di una volta... quello ce ti conosceva. Ora ti mollano la roba fuori dalla cassetta sempre che arrivi...

    RispondiElimina
  8. Quando cominciano già a parlare di "piani strategici", non so perché ma mi viene un improvviso bruciore all'ano...

    RispondiElimina
  9. Servizi di qualità!?!?!?! Che razza di faccia di cu#o hanno!!! Noi siamo costretti a far uso del loro servizio ed è un disservizio infinito!!! Impossibile anche minimamente scalfirli per risolvere qualcosa :((((
    ps. non trovo più il post in cui parlavi di quei romanzi ambientati nella preistoria, non è che mi dai un indizio? Grazie :)

    RispondiElimina
  10. @Pangus: putrefatto ma ancora al comando, purtroppo
    @Impiegata: silvio e renzi docet
    @Verzasoft: di solito, coi corrieri spendi meno e la consegna è (quasi) sempre garantita
    @Ruben: è successo qui dove abito, alla fine, dopo infinite proteste, hanno messo una specie di succursale che apre solo quando ci sono le pensioni da pagare
    @Impiegata (2): una volta c'era lo smistamento per indirizzo, adesso, per ottimizzare (alla *azzo), c'è lo smistamento per tipo di consegna; un delirio, come qualunque gestore di trasporti sa bene
    @Giulio: i servizi al cittadino implicano lavoro, i servizi alla burocrazia solo spartizioni di poltrone
    @Ernest: ecco, sempre che arrivi... io ho spedito una busta a mia mamma, mi è tornata indietro (dopo 2 mesi) con su scritto "destinatario inesistente all'indirizzo indicato"; mia mamma abita lì da 20 anni!!!
    @Rhen: io invece provo l'irresistibile bisogno di mettermi delle mutande di ghisa
    @Santarellina: non è più sempre vero che siamo costretti ad usare i loro servizi, adesso ci sono alternative
    P.S. questo è il post dove scrivevo dei romanzi ambientati nella preistoria
    http://dalle8alle5.blogspot.it/2014/09/un-bel-po-prima-che-berta-filava.html
    tieni conto che i link per i download è facile che, dopo così tanto tempo, siano "defunti"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del link!! :)
      In realtà intendevo noi cioè dove lavoro io: è indispensabile per ora purtroppo!

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.