mercoledì 6 maggio 2015

Tim, già Telecom

Telecom, diventata Tim, ha deciso, di sua sponte, di cambiare dal 1° maggio i piani tariffari della telefonia fissa.
Agcom le ha inviato una diffida che, oltre a richiedere più trasparenza, mirava a tutelare i circa 1,2 milioni di utenti - in maggioranza anziani - che fanno pochissimo traffico in quanto per questi la bolletta sarebbe passata a 29 € al mese, anziché i 19 € pagati sinora.
Sì, d'accordo nei 10 € in più sono comprese chiamate illimitate, ma quante ne devi fare per spendere quella cifra?
Ovvio che non conviene se non telefoni quasi mai.

Il 30 aprile, Telecom ha così risposto alla diffida di Agcom:
1) saranno eclusi dal cambio tariffario
1.a quelli che non hanno fatto telefonate da ottobre a dicembre 2014 (cioè nessuno)
1.b  i titolari  della "social card" (quanti? 50.000? 100.000? boh, non sono riuscita a trovare un numero)
2) verranno contattati tutti i clienti che erano a 19 € per dirgli che possono continuare allo stesso prezzo (ora, immagino la scena: suona il telefono, la signora Maria, anni 85, risponde e sente una voce dire "salve, è Telecom, volevo informarla che il suo contratto..."; abituata da anni e anni di molestie telemarkettare, la signora Maria dice: no, grazie, non mi interessa, e riappende; oppure, peggio, capisce roma per toma e accetta il nuovo contratto)
3) il diritto di recesso sarà prorogato al 30 giugno (wow, che magnanimità, ben 30 gg di più rispetto a prima).

Per non saper né leggere né scrivere, sabato ho chiamato il 187 e ho chiesto che a mia mamma venga mantenuta la vecchia tariffa di 19 €/mese. L'operatrice AI6xx ha detto che spediranno una lettera con su scritta la conferma. Ah, sempre l'operatrice non sapeva niente della risposta Telecom ad Agcom, a lei hanno detto che era valido quanto deciso in precedenza.

Dulcis in fundo: per tutti, la bolletta diventa mensile, con lauti guadagni per Telecom, pardon Tim, sugli interessi bancari. 


6 commenti:

  1. Be', la concorrenza è tre volte peggio - fatti inculare da TeleTu e poi mi dici.

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata6 maggio 2015 08:43

    GRANDE GROSSO FRANCESISMO carpiato triplo.

    RispondiElimina
  3. ...c'è ancora qualcuno (privato) che ha il telefono fisso?
    Per gli anziani poi ho visto un bellissimo aggeggino vodafone, ha la forma di un telefono fisso ma dentro c'è una SIM ed é un grosso cellulare.

    RispondiElimina
  4. Io in questi giorni mi sto incazzando perchè ho un problema con la TIM e non c'è modo di parlare con un operatore nemmeno a pagarlo...

    RispondiElimina
  5. bisognerebbe tornare ai piccioni per i messaggi

    RispondiElimina
  6. @Zengid: non ho mai capito chi fa un contratto telefonico con un'azienda che non è proprietaria del cavo che, partendo da una centrale, gli arriva in casa; d'accordo che magari qualcosa risparmi, ma hai la quasi certezza di impazzire per risolvere quando hai un guasto e/o un problema
    @Impiegata: con le orecchie frullanti, per giunta
    @Verzasoft: ti riporto l'esperienza di 3 (tre) cellulari, e relative SIM, avuta con mia madre; dato che non sa/vuole leggere gli SMS, ogni SIM è "morta" perché non ricaricata per tempo
    @Giulio: vogliamo parlare di quando riesci a parlarci e ti dicono che è tutto a posto, anche se è palesemente una balla, oppure ti dànno soluzioni sbagliate che ti incasinano ancor di più? meglio evitare
    @Ernest: no, grazie; bisogna addestrarli, nutrirli, pulirgli la colombaia, etc. etc.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.