martedì 3 giugno 2014

Hacker: Cina vs USA

Gli USA hanno accusato la Cina di spionaggio industriale, facendo persino i nomi di cinque militari cinesi, secondo loro, a capo di un gruppo di hacker.
A parte dire "da che pulpito viene la predica!", è da notare quel che, dopo le accuse, ha fatto Pechino:
  • divieto alle banche interne di utilizzare i servizi della IBM
  • obbligo nei computer governativi di impiegare un sistema operativo nazionale, e non più Windows
  • i consulenti informatici americani sono penalizzati e risultano non più graditi
Questo mi ricorda la famosa frase (di non so chi) riguardo a cosa succederebbe alla Terra se tutti i cinesi pestassero contemporaneamente un piede.

9 commenti:

  1. Tunç Blumenthal3 giugno 2014 09:56

    Dopo l'orso russo adesso il drago cinese? Il sorcio americano dovrebbe stare attento a chi sta pestando i calli.

    RispondiElimina
  2. L'America non ha ancora capito che ormai in certi paesi non detta più legge. Anzi...

    RispondiElimina
  3. Giocano a chi la spara più grossa? Chi godrà in mezzo ai due litiganti sarà lo zar Putin.

    RispondiElimina
  4. ImpiegataSclerata3 giugno 2014 12:33

    Che pensavano gli americani? Di aver a che fare con dei quaraquaquà che appena loro dicono cuccia quelli vanno a cuccia? Tra l'altro, mi sbaglio o sono i cinesi che detengono una bella fettona parecchio considerevole del debito pubblico USA?

    RispondiElimina
  5. diciamo che tutti e due dovrebbero finirla... cosa che non accadrà mai.

    RispondiElimina
  6. questa volta parteggio per i cinesi. Nel libro "il furto del grande dinosauro" di David Forrest (forse reperibile in pdf) si parla del 'grande balzo in giù' come dell'arma per distruggere i nemici, i piani venivano rubati e nascosti nello scheletro di un dinosauro in un museo Londinese..... f.

    RispondiElimina
  7. sono tanttttttiiiiiiiiiiii 'sti cinesi!

    RispondiElimina
  8. Come dicono a Napoli "a me me pare na strunzata".

    Si combattono guerre per stabilire se la lana di pecora è vergine o se la pecora ha fatto la mignotta.

    Se vado su google maps e digito l'indirizzo del mio cantiere in Sardegna, mi mostra quanta erba è cresciuta nell'utimo anno, loro parlano di spionaggio e a me viene da ridere.

    Buona giornata Dalle ;-))

    RispondiElimina
  9. @Tunç : eh, ma loro sono ammericcani
    @Giulio: anzi, appunto
    @Blabber: altroché, lo zar Putin ha appena siglato un mega accordo per vendere gas ai cinesi
    @Impiegata: e che fettona, 1.317 miliardi di $
    @Ernest: no, temo di no
    @F.: grazie per la segnalazione, in biblioteca non c'era, ho trovato l'epub in Rete, quando l'ho letto, ti dico
    @Ruben: anche troppi, sì
    @Tina: sin che è l'erba del tuo cantiere, può andar bene (anche se, a mio modo di vedere, no), quel che non va bene manco per niente è che ascoltino e registrino all'insaputa di chi viene ascoltato e registrato; dirai tu che chi non ha niente da nascondere sta a posto, ma io rivendico il diritto di far sapere solo a chi decido io i fatti miei, fosse anche solo che ho telefonato a mia mamma per dirle che i gerani vanno bagnati spesso

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.