venerdì 23 ottobre 2015

Che goduria!

Anche se è non è bello dirlo, sono molto lieta dell'arresto di Antonio Mastrapasqua, quello dalle 25 "poltrone", che incassava 1,2 milioni di euro l'anno in prebende, nonché ex presidente dell'Inps. 

L'uomo, vuoi per la sua ingordigia, vuoi per i suoi atteggiamenti, vuoi per averla (sinora) sempre fatta franca non mi è mai piaciuto. 
Peccato solo che gli abbiano dato i domiciliari.

8 commenti:

  1. Resterà in galera? Ma va'. In cazzazione (storpiatura voluta) risulterà "assolto per non aver commesso il reato".

    RispondiElimina
  2. #Stiamosereni: domani mattina è già fuori.

    RispondiElimina
  3. Anche nel caso improbabile che costui restasse al gabbio, quanti sono pronti a sostituirlo? Morto un papa se ne fa un altro, quindi, gabbiato un corrotto ne arriva un altro. A me puzza che semplicemente qualcuno - secondo le solite logiche di successione all'interno di un branco - abbia fatto le scarpe a strapisquana, solo per avvitare le proprie chiappe alla poltrona che gli ha sottratto con questa mossa.

    RispondiElimina
  4. Opppps, non mi sono firmato sopra: Leonard.

    RispondiElimina
  5. Fa parte della natura umana e ogni tanto ci vuole... buon fine e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  6. ImpiegataSclerata23 ottobre 2015 11:10

    I domiciliare sì, ok, ma su una panchina del parco peggio frequentato della città, però.

    RispondiElimina
  7. C'è sempre un pesce più grosso, e questo tizio pare sia stato vittima proprio del "pesce più grosso". Tanto in quell'ambiente un individuo del genere crolla soltanto quando i suoi, ahem, "colleghi" gli fanno le scarpe. Uno con 26 poltrone l'ha fatto fuori, tutto lì; adesso, gongoleremo quando quello delle 26 poltrone verrà fatto fuori da uno che ne ha 30... ad infinitum.

    RispondiElimina
  8. @Titus, @Mimmo: intanto, però, è bruciato
    @Leonard: ragionamento che non fa una piega il tuo
    @Ruben: buona settimana a te!
    @Impiegata: magari!
    @Piticù: sì, probabile, ma intanto godiamoci il momento

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.