mercoledì 28 ottobre 2015

Instant karma

Martin Shkreli, 32 anni, dopo una breve e brillante carriera negli hedge fund [...] ha fondato la Turing Pharmaceuticals, ha comprato i diritti sul Daraprim e ne ha aumentato il prezzo del  5.000% dalla sera alla mattina, mandandolo a 750 dollari alla pastiglia e facendo impennare il costo dei trattamenti a livelli insostenibili per i più.

Il Daraprim si usa contro la toxoplasmosi e per i pazienti sieropositivi e [...] fino a qualche giorno fa costava 13 dollari e 50 a pastiglia.

Ovviamente c'è stata una mezza rivoluzione sul Web contro Martin Shkreli, ma senza nessun effetto concreto.

Adesso Imprimis Pharmaceuticals ha annunciato che produrrà e venderà a meno di un dollaro a pastiglia un farmaco uguale con anche un componente, il leucovorin, che mitiga gli effetti negativi del principio attivo e questo permette sia di schivare la tutela sulla proprietà intellettuale della formula del Daraprim, che [di] evitare la lunga trafila necessaria per l’approvazione di un nuovo farmaco, perché la Imprims non produce farmaci nuovi, ma riformula farmaci già approvati in combinazioni che non sono sul mercato, ad esempio fornendo medicine da bere per chi non riesce a prendere le pastiglie o viceversa.

In sostanza, un gran bel vaffanculo a Shkreli.



9 commenti:

  1. ImpiegataSclerata28 ottobre 2015 08:47

    Spero che Martin Shkreli finisca in mutande sotto un ponte. Ma come si fa anche solo a pwensare di poter lucrare in maniera così vomitevole sulla salute di milioni di persone?

    RispondiElimina
  2. E che gli vadano tutte le vendite di traverso, a shkreli! Sempre che non veniamo a sapere, domani, che lo stabilimento della Imprimis è stato distrutto da qualche "misterioso" incendio...

    RispondiElimina
  3. Alla faccia di tutti i complottardi che credono ancora alla favoletta di big pharma! Qui abbiamo due aziende farmaceutiche che si danno battaglia.

    RispondiElimina
  4. Storia interessante ma soprattutto significativa...di come la vita umana sia in mano a speculatori abituati a trattare gli esseri umani come carne da macello

    RispondiElimina
  5. Se poi questo stronzo si ammala pure di toxoplasmosi e diventa sieropositivo, possiamo dirci completamente soddisfatti :-)
    Incredibile che esistano sulla faccia della terra simili merde...

    RispondiElimina
  6. Ecché, pensava forse di avere l'esclusiva, 'sto tizio col nome che sembra uno scarracchio? Ben venga la Imprimis, che non solo lo vende a meno di 'sto fetente, ma ha pure abbassato brutalmente il prezzo originario.

    RispondiElimina
  7. La domanda è: riuscirà la Imprimis a sopravvivere? Oppure in questi giorni leggeremo che è esplosa o qualcosa del genere?

    RispondiElimina
  8. oh finalmente una grande notizia e ovviamente mi associo all'invito a questo signore...

    RispondiElimina
  9. @Impiegata: la risposta è per soldi
    @Arthur, @Harry: tranquillo, i codardi - e il comportamento di Shkreli lo qualifica come tale - corrono solo i rischi che non sono tali
    @Ciccio: no, qui abbiamo un pirla (che era) convinto di poter fare quel che gli pare
    @Ruben: tutti gli speculatori fanno ciò
    @Giulio: e ce ne sono tante
    @Arkashan: concordo
    @Ernest: anch'io

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.