mercoledì 8 febbraio 2012

Galline del web

Dopo aver letto gli articoli comparsi in Rete su Volunia, il cosiddetto nuovo motore di ricerca italiano per "incontrarsi", sono andata a vedere il sito.
Primo paletto: per accedervi bisogna richiedere il permesso.
E già qui ho storto il naso perché se io ti invio il mio indirizzo e-mail, è ovvio che tu mi manderai un link di attivazione per registrarmi. E quindi ho un altro username e password da ricordarmi. Chepppalle!
Ho guardato poi le norme sulla privacy e ho storto il naso per la seconda volta in quanto sono scarne, loro-non-hanno-mai-nessuna-colpa-e/o-responsabilità e i comuni mortali sono considerati diversamente dai "Power Users". Cosa cazzpita siano i "Power Users" non è dato di sapere.
Veniamo all'incontrarsi.
Volunia traccia chi sta, o chi è stato, in una determinata pagina del web e permette di contattarlo/a.
Se mi dimentico di essere su Volunia e per sbaglio, ma anche no, navigando vado su "porcelloni_barbuti.com", tutti quelli che ci entreranno anche loro con Volunia lo sapranno nei secoli dei secoli.
Splendido.

Punto informatico dice: Chi sta pensando a qualcosa di già visto, per esempio nei vari siti di social bookmarking o con i browser alla Rock Melt e Flock (scomparso la scorsa primavera), o persino Google+ e Sidewiki (esperimento defunto nel 2011), pensa bene: Volunia non fa nulla di molto diverso.
Di queste robe io non sapevo nulla, a me è venuto in mente invece un instant messenger vecchissimo, Odigo, che permetteva contatti tra navigatori della stessa pagina (non ha avuto molto successo, è durato meno di un anno).
Su Volunia ci sono state anche polemiche sulla grafica, chi se ne intende dice che non è il massimo. Io non ne capisco una cippalippa di grafica ma non mi è piaciuta.

Alla presentazione, Massimo Marchiori, la mente prima del progetto, ha detto che "siamo tutti delle galline che Volunia intende liberare sull’aia del Web". Che simpaticone!
Parla per te, io sono gatto e, non solo per questo, mai userò il tuo Volunia.

9 commenti:

  1. una rete sociale autarchica?

    un po' come gli editori che si lamentano se il libro elettronico glielo piratano, e poi lo vendono solo su una (presunta) tavoletta nazionale e non per i demoplutocratici congegni di connessione dello straniero invasore quali kindle o I-pad?

    Con calma, eh, ma se qualcuno si accorge che siamo nel XXI secolo, non ci offendiamo, neh.

    RispondiElimina
  2. Hol etto che deve essere perfezionato, come giustamente sottolinei tu, e quindi il giudizio per ora è sospeso. Per quello che riguarda il mio di giudizio, non credo che lo utilizzerò mai.

    RispondiElimina
  3. Maaa pardon,
    non è che con la scusa di trovare persone
    usino i cookie salvati del browser
    per rubacchiare qualche dato sensibile?

    RispondiElimina
  4. Mi sa che sono una gallina, nemmeno un gallo. Ho inviato la mia email, mi hanno risposto. Dovrei essere sorteggiato, non so più cosa.

    RispondiElimina
  5. detta così non mi ispira per niente. Non sarò una power user. Poi fatemi sapere ;)

    RispondiElimina
  6. ... beh, mi affido alla tua recensione. Il primo approccio non era stato dei più esaltanti: quel doversi "registrare" per entrare su un motore di ricerca, seppur innovativo come dicono, mi aveva contrariato non poco. Ora che apprendo questi altri particolari... posso tranquillamente farne a meno!

    Ciao Dalle 8 alle 5, buona serata a te!!

    RispondiElimina
  7. Oggi ho letto la mezza stroncatura su Repubblica.

    Che accidenti di slogan, liberare le galline... non è stato per niente volpino.

    Buona giornata Dalle ;-))

    RispondiElimina
  8. Ecco... pensavo... e se ci mandassimo monti e la fornero, su volunia? Lui può cambiare posto anche ogni giorno, se vuole, e lei può licenziare chi non le va a genio, e senza lacrime! Magari trovano pure l'anima gemella...

    RispondiElimina
  9. @Locomotiva: c'è gente che non lo sa e non lo vuole sapere di essere nel XXI secolo
    @Pyperita: pur perfezionato, dopo la storia delle galline per me può andare a ciapà di rat
    @Daniele: se tu gli dài dei dati sensibili, colpa tua
    @Alberto: ah, sì, c'è anche la storia del sorteggio, come una lotteria solo i (?) fortunelli entrano
    @Polly: power user manco io, al limite power cat :-)
    @Carlo: non c'è una seconda volta per fare una bella prima impressione
    @Tina: voleva fare lo spiritoso, spero per lui
    @Azalea: ottima idea! scrivo subito al Governo per dirglielo

    RispondiElimina