giovedì 27 febbraio 2014

Supercazzole

Mi sono rifiutata di sentire i discorsi del Renzie al Senato e alla Camera, però ho letto sui giornali le mirabolanti promesse che ha fatto:
  • riduzione a due cifre del cuneo fiscale
  • pagamento dei debiti dello Stato
  • investimenti per la scuola e l'edilizia scolastica
  • estensione sussidio di disoccupazione
Ci mancava solo "occasione unica: la crema per dimagrire!" e/o "due materassi al prezzo di uno!" (quel senso di déjà vu ho scoperto di non averlo provato solo io, tant'è che si è beccato dal M5S prima l'appellativo di Wanna Marchi e poi di Mastrota).

Tornando a bomba, ho una domandina facile facile per il Renzie: dove prende i 100 miliardi necessari a fare quel che dice farà?
Perché, numerilli alla mano, la cifra che serve è quella.

P.S. anche la sparata di "scrivetemi a matteo@governo.it" non mi ha favorevolmente impressionato, anzi

6 commenti:

  1. Siamo come al solito un popolo di boccaloni che crede alle promesse stratosferiche. Chiedi un po' in giro: vedrai che una buona parte della gente ti dirà che il Bomba è "l'uomo della provvidenza", "il salvatore d'Italia" e tutto il resto che hanno già appiccicato a montidimerda e a storiagiàletta. Quelli che hanno un po' di buon senso e indicano il Bomba come il solito fuffaro vengono tacciati di eccessiva intransigenza e messi da un lato.
    Puah e doppio puah.

    RispondiElimina
  2. Italia: popolo che crede ai venditori di fuffa. Basta, siamo condannati a farci colonizzare da qualcun altro - francesi, svizzeri, il sultano del Brunei, scegliete voi; tutto meno che i tedeschi, però.

    RispondiElimina
  3. C'è qualcuno che fa promesse che possa mantenere? A parte promettere nuove tasse, intendo...

    RispondiElimina
  4. ma lui tiene la manina in tasca perché ha le dita incrociate!!!

    RispondiElimina
  5. ImpiegataSclerata27 febbraio 2014 21:22

    Wanna Marchi o Mastrota? Ma MAGARI! Purtroppo tutto quello che mi fa venire in mente è l'ottavo nano da giardino.

    RispondiElimina
  6. @Truben: considerando i vent'anni che è durato il silvio, i boccaloni sono davvero tanti
    @Hah: se posso scegliere, voglio gli svizzeri; i tedeschi, no, la penso come te
    @Giulio: e c'hai ragione pure tu...
    @Ernest: ah, io credevo fosse per tenersi su le palle che gli cadano quando dice certe cose
    @Impiegata: sì, il gggiovane è molto silviesco

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.