giovedì 20 marzo 2014

Contr'ordine, compagni

Abolire i grassi saturi (*) non riduce il rischio di malattie cardiovascolari.
Questa la conclusione di un'analisi che ha esaminato i risultati di 72 studi su oltre 600 mila partecipanti, condotta dai ricercatori dell'Università di Cambridge e pubblicata su 'Annals of Internal Medicine'.
La teoria dice che troppi grassi saturi possono aumentare la quantità di colesterolo nel sangue, che può accrescere il rischio di sviluppare una malattia coronarica.
In pratica, la ricerca non ha trovato alcuna prova a sostegno di questa tesi.

(*) I grassi saturi sono contenuti in latticini, formaggi, margarine, frattaglie, carne rossa, insaccati, frittura di qualsiasi tipo, succhi di frutta industriali, bibite e tutti i prodotti pronti ad alto indice glicemico.

Comunque, vale sempre il buon senso: mangiare di tutto, ma senza mai eccedere nelle quantità.

 

8 commenti:

  1. ImpiegataSclerata20 marzo 2014 08:38

    Se va avanti così il problema non si porrà perchè dovremo campare d'aria, se non ci supertassano pure quella.

    RispondiElimina
  2. Ce ne fosse una di teoria che non venga confutata.

    RispondiElimina
  3. quindi quando esco se mi mangio un panino con la porchettata va bene?!?! :-)

    RispondiElimina
  4. Infatti a me è sempre parso una cavolata.
    Poi basta vedere il livello limite di colesterolo: con gli anni
    lo hanno sempre di più abbassato in modo che, appena
    sforavi un pò, il medico ti rifilava la "pastichetta" magica.

    RispondiElimina
  5. Io ho sempre diffidato da qualunque ricerca su cosa è bene mangiare perchè se ce n'è una che dice bianco ci sarà sicuramente un'altra che dice nero. La cosa migliore è agire con il buon senso: mangiare un po' di tutto senza eccedere in nulla ed evitare se possibile tutto quello che ci appesantisce troppo o che abbiamo difficoltà a digerire (anche se ci piace). Anche perchè non siamo tutti uguali e non restiamo uguali per tutta la vita: ognuno ha il suo metabolismo con i suoi punti di forza e le sue intolleranze che cambiano anche con l'età...

    RispondiElimina
  6. @Impiegata: ssst!!! non dare altre idee all'Europa!
    @Pyperita: è il bello delle teorie quello di poter essere confutate dalla pratica
    @Ernest: se esci cinque volte al giorno e ogni volta mangi un panino con la porchetta, no
    @Daniele: lo scopo di abbassare è proprio quello di vendere più pastigliette
    @Giulio: è precisamente quel che penso anch'io

    RispondiElimina
  7. Vediamo, mangio quello che mi pare, dalle salsicce alle bistecche, dal pop corn al cioccolato, dalle noci alle arachidi, insomma, me ne fotto delle diete e mi dico che se non sono schiattata segno che i dietisti per me valgono quanto gli psicologi, ovvero...un c...o!
    Buon inizio settimana Dalle ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io mangio quel che mi pare e le mie dimensioni (ampie, assai ampie) ne sono la prova.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.