martedì 9 settembre 2014

Meglio non fidarsi

Dice il Ministero della salute: “In Italia non si usano anabolizzanti per l’allevamento dei bovini”.
Dice il fatto alimentare: "I controlli realizzati seguendo le metodiche ufficiali sono oramai da considerarsi inutili, perché non permettono di identificare la frode, tanto che  la ricerca delle sostanze vietate nella quasi totalità fornisce esito negativi. Le autorità sanitarie utilizzano infatti metodiche costose del tutto superate, che non consentono di evidenziare l’eventuale somministrazione fraudolenta di anabolizzanti, ormoni e altri medicinali classificati come tossici e cancerogeni, utilizzati per incrementare del 10-15% la massa muscolare degli animali".

Poi sostengono che bisogna aver fiducia nelle istituzioni o autorità che dir si voglia. Sì, come no. 


4 commenti:

  1. Purtroppo a preoccuparci per tutto non dovremmo più mangiare nè bere nulla: la carne può contenere anabolizzanti, ormoni e medicinali pericolosi, la verdura pesticidi e chissà quante schifezze da discariche e rifiuti seppelliti sotto terra, il pesce può contenere mercurio o varie tossine anche naturali, l'acqua pure non si sà cosa raccatta lungo i percorsi nel sottosuolo...

    RispondiElimina
  2. davvero difficile fidarsi poi di queste istituzioni!

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata9 settembre 2014 10:50

    Metodiche costose superate che non consentono di evidenziare l’eventuale somministrazione fraudolenta sostanze nocive...
    Doppio triplo quadruplo quintuplo sestuplo facepalm carpiato all'indietro.

    RispondiElimina
  4. @Giulio: hai perfettamente ragione, però a me quel che ruga è che mi vogliono far credere (in buonafede/malafede, non importa) il contrario
    @Ernest: già io son diffidente del mio verso l'ordine costituito, figurati dopo notizie come questa
    @Impiegata: proprio

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.