giovedì 11 settembre 2014

Offerta davvero speciale

Personaggi e interpreti:
io = io
p. = maschio adulto, che si reputa teNnologicamente avanzato

Inizio settimana
p.: ah, volevo chiederti se fai ancora siti web
io: dipende
p.: cioè?
io: è un sito personale? è un sito di robe di lavoro? è un sito e-commerce?
p.: una via di mezzo, è che ho comprato due domini in offerta speciale, con spazio web incluso e volevo caricarci su della roba
(mepensa: una via di mezzo tra tre... cominciamo bene)
io: dammi un'idea di cosa vuoi metterci, poi ne parliamo

Qualche giorno dopo
p.: ecco, tieni, su questa chiavetta c'è tutto
io: gli do un'occhiata e poi ti dico
p.: ok, grazie
arrivata a casa, infilo la chiavetta nel pc e ci trovo un file .doc; lo apro, esce una serie di pagine con testo e foto, il testo è random, nel senso che un po' è blu, un po' nero, un po' rosso, un po' Arial, un po' Courier, un po' Verdana, un po' allineato a destra, un po' a sinistra, un po' giustificato, un po' elenco, un po' 10 pt, un po' 12 pt, un po' in corsivo, un po’ in grassetto, un po' tutto maiuscolo: insomma copia/incolla selvaggio dal Web. Sospiro profondamente e passo a guardare le foto: o sono piccinissime e non si vede una cippalippa o sono enormi e occupano tutta una pagina

L'indomani, un venerdì
p.: allora, hai guardato la chiavetta?
io: sì, purtroppo sì
p.: come purtroppo?
io: è un accrocchio spaventoso, non si può mica caricare un robo del genere, bisogna ripulirlo prima
p.: e ce la fai per domani, intendo dire averlo on-line?
io: domani?! ma nemmeno se fossi wonderwoman!
p.: cavolo, domenica devo dare il link a una serie di persone e se non è tutto on-line è un casino
io: scusa, quando hai comprato i domini?
p.: eh, saranno... due, tre mesi fa
(mepensa: cioè, tu te ne sei sciacquato le ba... basette per mesi e poi una bella mattina ti svegli e vieni qui a stressarmi la vita? ma kit'e muort!)
io: ...
p.: è che ho avuto un sacco da fare
io: ...
p.: quindi?
io: ciccia, se ne riparla, forse, settimana prossima
p.: davvero non ce la fai?
(mepensa: se anche ce la facessi, non ce la voglio fare)
io: no

Qualche giorno dopo
p.: a che punto sei?
(mepensa: sino a che non ho idea di come sia/funzioni il tuo spazio web, non mi sogno nemmeno di cominciare)
io: nessuno, non ci ho messo mano… ah, tanto che ci siamo, mi serve l'indirizzo FTP dove caricare i dati
p.: effe cosa?!
io: FTP, file transfer protocol, cioè un indirizzo dove andare a caricare i file del/sul tuo spazio web
p.: non lo so, chiedo a mio cugino ché mi ha comprato lui i domini

Qualche giorno dopo
p.: ti ho girato una e-mail di mio cugino, l'hai vista?
io: sì, i domini li ha comprati da famosi-figl'-androcchia.com, mi ha dato user e password, e dice che non vede l'ora che qualcuno gli spieghi come si fa un sito web e che cos'è l'FTP
p.: bene
io: invece male, anzi malissimo perché io sono entrata nel tuo account e ho scoperto che per sapere l'indirizzo FTP bisogna scaricare un manuale in pdf di un tot di Mb e studiarselo, cosa che non nessuna intenzione di fare
p.: ah
io: ti faccio presente che qualunque spazio web gratuito ti comunica, in una riga, l'indirizzo FTP nel momento in cui ti registri
p.: ...
io: aggiungo che, in teoria, si potrebbe anche fare il sito usando il loro web editor, però è gratis solo per dieci giorni, dopodiché si devono pagare 200 € l'anno
p.: ...
io: e, come tu mi insegni, PHP e/o MySql sono importanti... ma non si possono fare, a meno di pagare altri 150 € l'anno
p.: ...
io: last but not least, l'assistenza ai clienti, anche solo per dirgli "ciauzzz!", è a pagamento, bisogna comprare minimo un'ora al modico prezzo di 60 € l'ora
p.: ma sono dei ladri!!! dei truffatori!!!
io: ...
p.: e adesso?
io: ti do il numero di telefono di una ditta che fa siti web, chiamali e fatti fare un preventivo
p.: …
l'uomo teNnologicamente avanzato inalbera una faccetta tipo “azz, devo spendere altri soldi?!”
(mepensa: ecchetticredevi, che io lavoravo gratis?)

Tutto ciò è accaduto, all'incirca, fine maggio.
Ad oggi, sui due domini, di siti web non c’è la minima traccia.

7 commenti:

  1. ImpiegataSclerata11 settembre 2014 08:24

    Oh ma perchè? Volevi pure farti pagare?

    RispondiElimina
  2. C'è in giro per web un famoso decalogo di clienti serpenti; questo appartiene alle seguenti categorie:
    1) quello che pensa solo al costo;
    4) quello che ha fretta frettissima
    5) quello che non ha le idee chiare.
    Le altre categorie non riguardano il caso in questione, mi pare.

    RispondiElimina
  3. Quelli che "visto che ci sai smanettare mi fai un bel sito" sottintendendo che dovresti fare salti di gioia per il bel divertimento che ti offrono gratis, sono IL MALE...

    RispondiElimina
  4. ImpiegataSclerata11 settembre 2014 11:52

    Ma come? Non glielo potevi fare per ieri (rispetto al giorno in cui ti ha consegnato il materiale da "sistemare" of course) e volevi pure essere pagata?

    RispondiElimina
  5. Non sapevo avessero aperto il supermercato dei domini web (offerta speciale, ombrello incluso nel prezzo). Dimmi dov'è, così ne compro una vagonata all'ingrosso e li rivendo al minuto.

    RispondiElimina
  6. ah ah che spettacolo mi sono ribaltato...

    RispondiElimina
  7. @Impiegata: sì, perché ho imparato, a mie spese, che tutto quello che fai gratis non solo viene considerato di scarsissimo valore ma che, col tempo, diventa pure dovuto
    @Nabus: vado a cercare il decalogo
    @Giulio: concordo
    @Impiegata 2: eh, lo so, sono pessima
    @Plomsky: sorry, si dice il peccato ma non il peccatore
    @Ernest: io un po' meno, quando mi è successo, ma poi ho capito che c'era da ridere

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.