martedì 30 settembre 2014

Il commissario Ricciardi

Come promesso quattro anni fa, ho ripetuto il tentativo di leggere un autore italiano.
Il fortunato :-) si chiama Maurizio De Giovanni e ha scritto tutta una serie, ambientata nella Napoli degli anni Trenta, con protagonista il commissario Ricciardi.
Ho saltato il primo, "Le lacrime del pagliaccio", perché non l'ho trovato in biblioteca, sono quindi partita col successivo, "Il senso del dolore. L'inverno del commissario Ricciardi", poi ho letto "La condanna del sangue. La primavera del commissario Ricciardi" e ho appena finito il terzo, "Il posto di ognuno. L'estate del commissario Ricciardi".
Proseguirò con gli altri perché a me 'sto commissario piace: è introverso, timido, ironico, "vede e ascolta" i morti di morte violenta. E ha gli occhi verdi. Nonché un sottoposto, Raffaele Maione, che è simpatico e verace.
Voto: 7,5/10.

Il fatto che De Giovanni mi è piaciuto è stata, ovviamente, soltanto una botta di chiulo, per cui continuerò a girare al largo da quasi tutti gli autori italiani.

7 commenti:

  1. Ho letto tutti i suoi libri. A me piace molto.

    RispondiElimina
  2. ah ah interessante... ci provo

    RispondiElimina
  3. Forse ne ho letto uno anni fa , non ne sono sicura

    RispondiElimina
  4. @Pyperita: anche a me
    @Ernest: non resterai deluso
    @Redcats: merita

    RispondiElimina
  5. Vado subito a sbirciare se li trovo in formato elettronico

    RispondiElimina
  6. ciao molto belli ....ti consiglierei quelli di Santo Piazzese ed Antonio Manzini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione, andrò a cercarli.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.