venerdì 11 novembre 2011

Miracoli moderni

Copio/incollo dall'UAAR:
La determina dirigenziale n. 2011-165.1.0.-19 del 18 ottobre 2011 del Comune di Genova, firmata dal dirigente responsabile Giovanni Librici, ha corrisposto 106.904,92 euro alle confessioni religiose quali “quote dei contributi per oneri di urbanizzazione secondaria (art. 5 comma 1) legge regionale 24.01.85 n. 4 riscossi nel 2010”.
Tali contributi sono stati assegnati in questa misura:
101.102,70 euro alla Chiesa cattolica – arcidiocesi di Genova
5.802,22 euro ai testimoni di Geova
Per la ripartizione, il Comune di Genova si è basato sul numero di fedeli fornito dalle stesse confessioni religiose, ovvero:
611.601 per la Chiesa cattolica – arcidiocesi di Genova
33.000 per i testimoni di Geova
Tuttavia, secondo l’Istat, il numero complessivo di abitanti del Comune di Genova ammontava nel 2010 a 609.746. L’Istat si basa, per fornire queste cifre, sulle comunicazioni che riceve dagli uffici anagrafici dei vari comuni: nel caso specifico, quindi, dallo stesso Comune di Genova.

8 commenti:

  1. perdona l'intrusione ma non ho trovato una tua mail (il rincoglionimento regna sovrano a casa mia stamattina). Volevo segnalarti una pessima aria che tira su splinder, pare stiano chiudendo. il mio riferimento per eventuali link alle info di cui scrivo è kikkielealtre@gmail.com.

    Leggevo il tuo precedente blog su splinder, credo proprio valga la pena salvarlo. kikki

    RispondiElimina
  2. La moltiplicazione dei pani e dei pirla.

    L'hanno spiegata così, piuù o meno, a quel che ricordo.

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata11 novembre 2011 11:03

    Si saranno fatti dare ripetizioni di matematica dalla Gelmini....

    RispondiElimina
  4. basta dare i conti ai preti e loro li fanno tornare...

    RispondiElimina
  5. Scusa amica mia, ma se commento ti costringo a censurarmi, mi limito a postare il testo di Bertoli BIANCHEZZA, lui lo dice in versi, io userei il LABRONICO ;-))
    Buona giornata Dalle ;-))

    Con il tuo sguardo da allevatore e la tua bocca di frasi usate
    I tuoi amici di un altro mondo e le tue colpe dimenticate
    Con i tuoi giochi di colombe bianche e i tuoi vestiti di incenso e d'oro
    Con il tuo trono su tanti morti e la ricchezza senza lavoro
    Un palco, luci, gente che ti ammira
    Uomini in ginocchio, una lunga fila
    I tuoi scagnozzi anche nelle scuole
    a costruire un gregge vendendo le parole
    Una speranza in fondo ti sostiene,
    di costruire un mondo dove il pastore è un bene
    Dove comandi tu su tanta gente
    Dove ci sia la fede come nel medio oriente
    Col tuo passato di inquisizione e il tuo presente da denunciare
    Col tuo futuro di medioevo
    e i tuoi pensieri nel capitale
    Col tuo sorriso di porcellana
    e i tuoi ritorni che chiami nuovi
    Le tue indulgenze vendute all'asta
    e le crociate che non ritrovi
    Tu che sconfiggi spiriti cattivi,
    che oscuri il sole e i più famosi divi
    I tuoi seguaci devono pregare
    perché voi siete pochi ma nati per pensare
    Pensare a tutto il peso della vita
    e quando il giorno al farà finita
    Tu siederai nel cielo tra le stelle
    E a chi ha creduto tanto darai le caramelle
    Con i tuoi sogni senza materia e i tuoi fratelli sotto alle scarpe
    Con i tuoi figli bruciati al rogo
    ed i tuoi giorni vissuti a parte
    Con i tuoi versi di sette jene
    e i tuoi principi di colabrodo
    E i tuoi diritti senza ragione
    e la facciata tenuta a modo
    Il sacramento, poi la Sacra Rota
    La verginità, l'astinenza devota
    Le donazioni fatte dai penitenti e i più pietosi veli calati sui conventi
    La tua censura, la religione di Stato
    Dal codice Rocco verso il Concordato
    La frigidità, le torture più vere
    E le benedizioni sulle camicie nere.

    RispondiElimina
  6. @Giardigno: ben detto!
    @Paolo (Enzo): ma anche no
    @Mamma kikki: grazie per la segnalazione, avevo sentito qualche rumors al riguardo ma roba vaga, farò un backup
    @Locomotiva: anche dei furbi
    @Impiegata: ah, quella sì che è brava!
    @Ernest: gli tornano sempre in tasca a loro, sì
    @Tina: non sapevo cosa volesse dire LABRONICO, mi hai insegnato una parola nuova, grazie

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.